Sardinia Innovation

       Home  |  TAG  |  Events  |  Video  |  Partners
Sardinia Innovation Rss   Sardinia Innovation on Twitter   Sardinia Innovation on Facebook   Sardinia Innovation on Google Plus  
Articles > Focus > Euwiin International Awards 2013: Daniela Ducato, innovazione ecologica in rosa

  View this article in PDF format Print article Send article

Euwiin International Awards 2013: Daniela Ducato, innovazione ecologica in rosa

Created on 2013/12/9 | Update 2013/12/26 | 3351 reads
Euwiin International Awards 2013: Daniela Ducato, innovazione ecologica in rosa

Le donne son le prime della classe quando si parla di politiche ambientali, così come nell'innovazione ecologica. Daniela Ducato è stata premiata in questi giorni a Stoccolma come migliore innovatrice d'Europa nell'edilizia verde con l'Euwiin International Awards 2013.


 

 


 

ll premio è uno dei riconoscimenti più prestigiosi al mondo nel settore dell'innovazione.

 

Selezionata per rappresentare l'Italia, ha partecipato con altre 72 finaliste provenienti da tutti i Paesi europei, ed è stata scelta dalla giuria internazionale come migliore innovatrice europea nella categoria eco-friendly. ''Daniela Ducato, ideatrice di Casa Verde CO2.0, è un esempio per il mondo- si legge nella motivazione -. Ha creato i materiali per l'efficienza energetica carbon free e per l'edilizia verde più ecofriendly e innovativi d'Europa mettendo insieme tenacia, rigore scientifico, eccellenza tecnica, economia collaborativa, rispetto e valorizzazione dei paesaggi del mondo".

 

Daniela Ducato è stata premiata dalla ministra svedese per le Pari opportunità e viceministra alla Cultura Maria Arnholm, dalla ministra degli Affari esteri nigeriana Viola Onwuliri, e dalla europarlamentare e moglie del ministro degli Esteri svedese Anna Maria Corazza Bildt nell'ambito del selezione europea di Gwiin, la rete globale delle donne inventrici e innovatrici con sede europea alla Metropolitan University di Londra. Tutti i prodotti ideati dall'imprenditrice prevedono l'uso di materiali residui di altri processi produttivi, come i reflui della lavorazione del latte, le sottolavorazioni della lana sarda, che vengono così salvati dallo smaltimento e re-immessi nel ciclo della produzione, in accordo con la strategia europea di riuso e riciclo.

 

Con questa logica sono nate, una dopo l'altra le linee Edilana Edilatte Editerra. Daniela Ducato è anche coordinatrice del Polo Produttivo la Casa Verde CO2.0. Oltre al premio Euwiin, ha ricevuto anche un altro riconoscimento dall'Accademia degli Istituti di Architettura di Svezia per le pitture Edilatte e per "Architecture of Peace". ''Domus Nautilus'' Eco Space: Green House - CO2.0 ''Architecture Of Peace'', struttura realizzata con i prodotti Edilana, Edilatte, Editerra ed Edimare, è il primo spazio al mondo ad ospitare e illustrare un vocabolario dell'edilizia carbon free da toccare e ascoltare attraverso le soluzioni più avanzate, dentro una libreria con oltre 500 materiali certificati, tracciabili a 360°provenienti da filiere corte a chilometro ravvicinato e distribuiti con km scambiato.

 

''Non c'è solo una ragione ecologica nell'uso di colori naturali di Edilatte derivati da eccedenze, ma anche la volontà di recuperare e poi innovare le ricette delle tradizioni edili di decorazione e del mondo e restituire ai colori la memoria geografica la luce dei luoghi di cui sono portatori. Come si fa a non emozionarsi davanti ad un bianco caramellato ottenuto con la stessa ricetta dei ricami delle pitture di riso della tradizione indiana?'', racconta Daniela Ducato, che rivela: ''Devo moltissimo al regista Giuseppe Tornatore". "I colori di Edilatte, oltre 400 per tinteggiare gli edifici, sono nati grazie a lui. Ho potuto conoscere e ricostruire quelle tonalità grazie alla documentazione accurata realizzata per un decennio dal regista sui saperi e segreti di famiglia''. Il regista siciliano ha infatti portato avanti un lungo lavoro di ricerca sui Ducato, una famiglia di artisti-artigiani di Bagheria di cui Giuseppe Tornatore scrive: ''Vedere i Ducato all'opera, ascoltare i loro racconti e guardare quei colori ha segnato indelebilmente il mio modo di guardare attraverso la macchina da presa''.

 

Roma, 2 dic. 2013 - (Adnkronos)







comments powered by Disqus

Other articles in this category
#AutunnoinBarbagia #CortesApertasOrani 4.0: #Openitinerari, persuasioni, 3D, Realtrà Virtuale e Droni
Chiodi Blu alias Digital Disorder al Ian Curtis Tribute: a Cagliari il 19 maggio
#FreeGabriele: Cagliari si mobilita per la liberazione del giornalista Gabriele del Grande
Nasce a Cagliari hOMe: da un'ex fabbrica, un nuovo spazio per artisti e creativi
L'artista internazionale Franko B al Contemporary Festival di Donori
Cerdeña: una isla en movimiento en Barcelona
Open innovation al Festival Ecosistema Impresa: in-formazione, expo e networking per professionisti e imprese
Make in Nuoro: percorso formativo sulla fabbricazione digitale per le imprese del territorio
inue BOT: uno strumento gratuito per accedere ai toponimi Sardi da Telegram
La favolosa storia di Sardex: dal caminetto di nonna Elvira al round da 3 milioni in sei anni
Ex Manifattura Tabacchi: nel cuore di Cagliari un Polo dell'Innovazione
Il salto nell’iperspazio dell’economia: Nicola Pirina, nuovo direttore generale di Sardex
Il pane Carasau a lievito madre: sviluppo industriale e claim nutrizionale
Non solo coworking: nasce a Cagliari "Hub and Spoke", 600mq di idee, startup, creatività e arte
Gay Pride 2015: arricchire la biodiversità di noi, scherzi di natura
News
schermata 2016-09-22 alle 12.52.29.png

Una corazzata Potëmkin 3.0: la rete composta da Nordai, Sky Survey System, Sardinia Innovation con il supporto di Urban Center Cagliari, durante le giornate di settembre 2017, allestirà un osservatorio/medialab per osservare l'evento che rappresenta un grande percorso di valore e di sviluppo territoriale, in prossimità del Museo Nivola e animare attraverso il racconto la rete #CortesApertasOrani e #AutunnoinBarbagia.

ian curtis tribute_n.jpg

L’eco di Ian Curtis e la sua eredità artistica, a 37 anni dalla prematura morte, non smette di riverberare. Quella dei Joy Division è stata una parabola breve, un capitolo a parte nella storia del rock, uno dei gruppi più rappresentativi di quella che venne definita la “new wave”: il trapasso musicale/culturale/ideologico di fine anni ‘70. Cagliari gli renderà omaggio venerdì 19 maggio ore 20.00, alla Cueva Rock

freegabriele_n.jpg

Era il 2007 in un appartamento nel quartiere Monteverte di Roma, tre ragazzi nel pieno del loro entusiasmo vivevano assieme e sognavano di costruire un mondo migliore: Monica Mureddu, Gabriele del Grande e Rachele Masci. Quell'appartamento, trasformato in salotto letterario, colmo di librerie e testi di ogni genere, accoglieva immigrati appena sbarcati dall'Africa (Etiopia, Senegal, Niger, Iraq, Siria etc etc) che ci raccontavano, stremati, il loro lunghissimo viaggio durato anni. Ci si riuniva la domenica davanti ad una tavola imbandita e si commentava insieme lo scenario drammatico dei milioni di migranti che ogni giorno rischiano la vita attraversando i confini. 

 

di Monica Mureddu

15757_650_320_dy_a_cagliari_lex_fabbrica_diventa_una_nuova_casa_per_artisti.jpg

Con la sperimentazione partita nella seconda metà del mese di agosto, l’associazione Urban Center presenta “hOMe”, luogo di produzione della città di Cagliari in cui artisti, creativi, artigiani e designer collaborano in uno spazio di contaminazioni artistiche tese alla creazione di idee, oggetti, opere e alla nascita di nuove sinergie professionali.

franko b 004.jpg

Stasera venerdì 26 Agosto alle ore 18:30 parte il Contemporary – Festival Arte d’Avanguardia con in programma l’attesa Master Class dell’artista internazionale Franko B presso la sala conferenze dell’Ex Montegranatico, invia Vittorio Emanuele 80, Donori (Ca).

cerdena bcn.jpg
Cerdeña: una isla en movimiento en Barcelona
Published on 2016/7/19 (2502 readers)

Promesa cumplida: volvemos al papel. "Cerdeña. Una isla en movimiento" es la primera monografía en formato libro/revista que traslada al papel la filosofía editorial de los especiales 360º online de Altaïr Magazine

ecosistemaimpresa.jpg

Dopo diversi mesi di ideazione e programmazione, con il prezioso coordinamento scientifico ed organizzativo dell'associazione Urban Center, FinSardegna è lieta di annunciare che nelle date di venerdì 1 e sabato 2 luglio 2016, nei propri locali di viale Elmas 33 a Cagliari, si svolgerà la prima edizione del festival Ecosistema Impresa.

logo-nuoro_definitivo_web.png

Al via il percorso formativo dedicato alla fabbricazione digitale per le imprese, nell’ambito del Progetto Make in Nuoro realizzato dalla Camera di Commercio di Nuoro in collaborazione con l’Ailun. 28, 29, 30 giugno, dalle ore 9.00 alle 18.00. Il 1 luglio h. 12.00 appuntamento per tutti gli interessati per il taglio del nastro del nuovo Fablab, cuore tecnologico della Sardegna.