Sardinia Innovation

       Home  |  TAG  |  Events  |  Video  |  Partners
Sardinia Innovation Rss   Sardinia Innovation on Twitter   Sardinia Innovation on Facebook   Sardinia Innovation on Google Plus  
Articles > Updates > Salute: Accreditamento Internazionale per il Centro Unico di Trapianti di Midollo Osseo dell'Università di Cagliari

  View this article in PDF format Print article Send article

Salute: Accreditamento Internazionale per il Centro Unico di Trapianti di Midollo Osseo dell'Università di Cagliari

Created on 2015/5/23 | Update 2015/5/28 | 1548 reads

Il Centro Unico di Trapianti Binaghi-Microcitemico di Cagliari ha ottenuto l’accreditamento internazionale JACIE, attualmente la massima attestazione internazionale che certifica – in base ad una serie rigorosa di standard, parametri e visite ispettive – la validità di tutte le attività svolte dalla struttura diretta dal prof. Giorgio La Nasa.


L’importante risultato riconosce i risultati e l’assoluta eccellenza della Rete trapiantologica metropolitana di Cagliari e pone la Sardegna all’avanguardia rispetto al resto del Paese: in Italia esistono soltanto altre quattro strutture di questo tipo che possano vantare un accreditamento internazionale come rete trapiantologica metropolitana.

 

Si tratta del Centro Trapianti di Cellule Staminali Ematopoietiche specializzato nella cura dei pazienti e nella manipolazione cellulare nato nel 2010 dalla fusione dei due Centri, quello dell’Ospedale Binaghi e quello dell’Ospedale Microcitemico, e dalla fortissima sinergia realizzata in particolare negli ultimi cinque anni dalle due équipe, quella universitaria e quella ospedaliera, ormai abituate a fare squadra. Di fatto, il sistema sanitario regionale può ora contare su due punti di eccellenza – uno, il Binaghi, specializzato nei trapianti di midollo su adulti, il Microcitemico specializzato nella cura con le stesse metodiche sui bambini - con lo stesso standard di qualità riconosciuto a livello internazionale: l’esistenza di un unico laboratorio di crioconservazione e una banca dati comune ha inoltre evitato il rischio di costosi doppioni. Della rete fa parte anche il Centro trasfusionale dell’Ospedale Brotzu.

 

I principi fondamentali dello standard JACIE, elaborati da una Commissione creata dalle Società scientifiche europee di riferimento nel campo del trapianto di progenitori emopoietici, sono stati recepiti anche dall’Italia, che ne ha esteso il campo di applicazione a tutte le attività relative alla clinica, raccolta e manipolazione di tessuti cellulari umani e derivati, destinati ad applicazioni sull’uomo. Infatti, tale Accreditamento Internazionale JACIE prevede la valutazione ispettiva congiunta del Centro Nazionale Sangue (CNS) e del Centro Nazionale Trapianti (CNT) dell’Istituto Superiore di Sanità.

 

“Le équipe, medica e infermieristica – ha spiegato il Prof. Giorgio La Nasa, direttore del Centro Unico – hanno condiviso da subito il progetto volto ad ottenere la certificazione ed è così partito un processo di condivisione di moltiplicazione delle conoscenze tra tutto il personale coinvolto, che ha consentito di raggiungere questo importante obiettivo”.

 

Come si ricorderà, il Centro del Binaghi è stato il pioniere dei trapianti di midollo in Sardegna: nel 1987, all’epoca diretto dal prof. Licinio Contu e ancora situato nella Clinica Medica di via San Giorgio, realizzò il primo trapianto allogenico di midollo osseo nell’Isola. Da allora sono stati eseguiti quasi 500 trapianti. Nel Presidio ospedaliero Binaghi sono situati anche il Centro Regionale Trapianti, il Registro dei donatori volontari e i laboratori di tipizzazione, oltre alla Banca del sangue cordonale. L’attività dell’Ospedale Microcitemico è iniziata nel 1993, da allora l’équipe di questo presidio ospedaliero ha eseguito 250 trapianti. Oggi sono in notevole aumento tra i sardi le patologie del sangue (in particolare i linfomi) che necessitano delle terapie trapiantologiche disponibili nei due poli della Rete, che oggi si configurano non più solo come Centri trapianti, ma come Unità ematologiche complete.

 

L’accreditamento garantirà inoltre ai pazienti la certezza di accesso ad un percorso di diagnosi e cura certamente all’avanguardia, riconosciuto secondo rigorosi parametri internazionali, e con una gestione clinica uniforme tra i due poli della Rete trapiantologica metropolitana. La centralizzazione coordinata delle procedure comporta altresì una notevole economia della spesa sanitaria regionale, e ha già provocato un incremento della produttività scientifica.

 

Fonte: Unica

 







comments powered by Disqus

Other articles in this category
Dopo 7 mesi di lavorazione esce 7: il primo album dei Chiodi Blu. Fabrik 16 marzo
Millimetroemezzo Tour: Intervista a Valentina Loche, attrice educatrice guerriera
Nuoro finalista Capitale della Cultura 2020
Il bene torna comune: il nuovo bando di Fondazione con il Sud per la Sardegna
Asinara: luci e ombre del fotografo Marco Delogu in mostra a Cagliari
Al Teatro Eliseo Nuoro in scena a marzo i veleni del poligono di Quirra
Resto al Sud: incentivi per imprenditori under 35
Graziano Origa: la Punk Art da Milano a New York
Sardex.net: la moneta complementare locale del nuovo millennio
Mostra BAM - Ritratti Riletti: a Gavoi i padri della letteratura sarda in chiave pop art
La Donna dell’anno: una sarda sul podio del premio internazionale
Innovare: il territorio azionista di se stesso. A Macomer la II edizione
Geografia, poesia e piccole realtà paesane: Franco Arminio in Sardegna
Franco Piersanti e Nicola Piovani a Cagliari: la parola a chi scrive Musica per il Cinema
A Cagliari nasce la MasterClass Sergio Miceli: Omaggio al grande studioso di Musica per Cinema
News
schermata 2016-09-22 alle 12.52.29.png

Una corazzata Potëmkin 3.0: la rete composta da Nordai, Sky Survey System, Sardinia Innovation con il supporto di Urban Center Cagliari, durante le giornate di settembre 2017, allestirà un osservatorio/medialab per osservare l'evento che rappresenta un grande percorso di valore e di sviluppo territoriale, in prossimità del Museo Nivola e animare attraverso il racconto la rete #CortesApertasOrani e #AutunnoinBarbagia.

ian curtis tribute_n.jpg

L’eco di Ian Curtis e la sua eredità artistica, a 37 anni dalla prematura morte, non smette di riverberare. Quella dei Joy Division è stata una parabola breve, un capitolo a parte nella storia del rock, uno dei gruppi più rappresentativi di quella che venne definita la “new wave”: il trapasso musicale/culturale/ideologico di fine anni ‘70. Cagliari gli renderà omaggio venerdì 19 maggio ore 20.00, alla Cueva Rock

freegabriele_n.jpg

Era il 2007 in un appartamento nel quartiere Monteverte di Roma, tre ragazzi nel pieno del loro entusiasmo vivevano assieme e sognavano di costruire un mondo migliore: Monica Mureddu, Gabriele del Grande e Rachele Masci. Quell'appartamento, trasformato in salotto letterario, colmo di librerie e testi di ogni genere, accoglieva immigrati appena sbarcati dall'Africa (Etiopia, Senegal, Niger, Iraq, Siria etc etc) che ci raccontavano, stremati, il loro lunghissimo viaggio durato anni. Ci si riuniva la domenica davanti ad una tavola imbandita e si commentava insieme lo scenario drammatico dei milioni di migranti che ogni giorno rischiano la vita attraversando i confini. 

 

di Monica Mureddu

15757_650_320_dy_a_cagliari_lex_fabbrica_diventa_una_nuova_casa_per_artisti.jpg

Con la sperimentazione partita nella seconda metà del mese di agosto, l’associazione Urban Center presenta “hOMe”, luogo di produzione della città di Cagliari in cui artisti, creativi, artigiani e designer collaborano in uno spazio di contaminazioni artistiche tese alla creazione di idee, oggetti, opere e alla nascita di nuove sinergie professionali.

franko b 004.jpg

Stasera venerdì 26 Agosto alle ore 18:30 parte il Contemporary – Festival Arte d’Avanguardia con in programma l’attesa Master Class dell’artista internazionale Franko B presso la sala conferenze dell’Ex Montegranatico, invia Vittorio Emanuele 80, Donori (Ca).

cerdena bcn.jpg
Cerdeña: una isla en movimiento en Barcelona
Published on 2016/7/19 (2502 readers)

Promesa cumplida: volvemos al papel. "Cerdeña. Una isla en movimiento" es la primera monografía en formato libro/revista que traslada al papel la filosofía editorial de los especiales 360º online de Altaïr Magazine

ecosistemaimpresa.jpg

Dopo diversi mesi di ideazione e programmazione, con il prezioso coordinamento scientifico ed organizzativo dell'associazione Urban Center, FinSardegna è lieta di annunciare che nelle date di venerdì 1 e sabato 2 luglio 2016, nei propri locali di viale Elmas 33 a Cagliari, si svolgerà la prima edizione del festival Ecosistema Impresa.

logo-nuoro_definitivo_web.png

Al via il percorso formativo dedicato alla fabbricazione digitale per le imprese, nell’ambito del Progetto Make in Nuoro realizzato dalla Camera di Commercio di Nuoro in collaborazione con l’Ailun. 28, 29, 30 giugno, dalle ore 9.00 alle 18.00. Il 1 luglio h. 12.00 appuntamento per tutti gli interessati per il taglio del nastro del nuovo Fablab, cuore tecnologico della Sardegna.