Sardinia Innovation

       Home  |  TAG  |  Events  |  Video  |  Partners
Sardinia Innovation Rss   Sardinia Innovation on Twitter   Sardinia Innovation on Facebook   Sardinia Innovation on Google Plus  
Articles > Focus > Make in Nuoro: percorso formativo sulla fabbricazione digitale per le imprese del territorio

  View this article in PDF format Print article Send article

Make in Nuoro: percorso formativo sulla fabbricazione digitale per le imprese del territorio

Created on 2016/5/25 | Update 2016/5/25 | 2440 reads
Make in Nuoro: percorso formativo sulla fabbricazione digitale per le imprese del territorio

Al via il percorso formativo dedicato alla fabbricazione digitale per le imprese, nell’ambito del Progetto Make in Nuoro realizzato dalla Camera di Commercio di Nuoro in collaborazione con l’Ailun. 28, 29, 30 giugno, dalle ore 9.00 alle 18.00. Il 1 luglio h. 12.00 appuntamento per tutti gli interessati per il taglio del nastro del nuovo Fablab, cuore tecnologico della Sardegna.


Le tre giornate, organizzate presso la sede Ailun in Via P. Paoli, n.2, sono articolate in 5 workshop rivolti alle PMI del territorio nuorese con l’obiettivo di mostrare loro le opportunità derivanti dalle nuove tecnologie di fabbricazione digitale e dai nuovi approcci progettuali.

 

- In che modo si possono utilizzare le innovazioni della fabbricazione digitale?

- Quali macchine e/o tecnologie possono migliorare la produzione artigianale, rendendo più competitive le aziende sarde in un mercato globale sempre più dinamico e complesso?

- In che modo il FabLab di Nuoro fornirà tecnologie, macchine, servizi e opportunità?

 

La prima risposta a questi importanti interrogativi è: formazione. Al fine di rendere operativo il Fab Lab Make in Nuoro e fare in modo che le macchine di ultima generazione siano strumenti in grado di realizzare le idee innovative delle nostre aziende, è necessario fornire conoscenze e strumenti indispensabili per cogliere le opportunità derivanti della tecnologia digitale e stimolare la creazione di progetti di innovazione focalizzati su specifiche tematiche.

 

Un team di esperti di fabbricazione digitale, di prototipazione elettronica e di design computazionale, insieme allo staff di Make in Nuoro, incontrerà i referenti delle imprese che vorranno approfondire le proprie conoscenze sulle nuove tecnologie di fabbricazione digitale e, soprattutto, sulle opportunità di sviluppo e le possibilità di intervento che queste offrono per il rinnovamento di processi e prodotti.

 

5 i temi principali: dalla lavorazione dei metalli dolci al legno, passando per le molteplici opportunità offerte dalla prototipazione elettronica – IoT (Internet of Things) – a quelle delle innovative stampanti 3D, sino a scoprire i diversi ambiti di intervento della lavorazione ibrida di materiali differenti.

 

 

Durante la 3 giorni di workshop, sarà possibile apprendere le tecniche innovative di lavorazione dei metalli dolci come l’alluminio o l’Alucobond, materiali facilmente lavorabili per incisione o fresatura dalle macchine presenti all’interno del Fablab, oppure si potranno migliorare le proprie competenze sulla lavorazione del legno: in questa occasione, ad esempio, i partecipanti saranno coinvolti negli approcci alla modellazione tridimensionale grazie all’utilizzo del software come Rhinoceros 3D ed invogliati all’approfondimento di una idea progettuale.

 

Un interessante workshop sarà dedicato, invece, all’IoT (Internet of Things): il lavoro con la prototipazione elettronica a basso costo con l’utilizzo di piattaforme come Arduino è indispensabile per la creazione di processi di lavorazione ottimizzati ed intelligenti. Inoltre, proprio perché le prototipazioni digitali presentano un interesse trasversale che va dalla automazione dei sistemi di irrigazione per le aziende agricole alla progettazione di sistemi d’arredo intelligenti, le aziende partecipanti potranno appartenere a differenti ambiti lavorativi. Alla luce delle potenzialità eterogenee delle stampanti 3D, la molteplicità di ambiti di utilizzo e l’interesse mostrato dalle aziende del territorio, uno dei 5 workshop organizzati sarà proprio finalizzato alla conoscenza delle opportunità che le tecnologie di prototipazione rapida offrono ai differenti settori, illustrando tutto il percorso produttivo: dalla fase di progetto a quella di stampa 3D.

 

Infine, un laboratorio specifico sarà dedicato alla lavorazione ibrida di materiali differenti: attraverso l’uso del digitale, si affronteranno ad esempio le lavorazioni della ceramica, del tessile, del design d’interni, delle produzioni artistiche, ecc.

Un percorso formativo, quello in programma il 28, 29 e 30 giugno all’Ailun, che vuole essere un’occasione di scambio partecipativo, oltre che di approfondimento, sulle tematiche e sulle potenzialità proprie della terza rivoluzione digitale, grazie ad un forte coinvolgimento in attività progettuali con esperti di fabbricazione digitale.

 

Dove e Quando

c/o AILUN via P. Paoli, 2 – 08100 Nuoro

Percorso formativo: 28/ 29/ 30 giugno, ore 9.00 – 18.00

Inaugurazione FabLab: 1 luglio ore 12.

 

Info e Segreteria organizzativa
Via Pasquale Paoli, 2 – 08100 Nuoro – tel. (+39) 0784. 226203; 0784 242535/36
info@makeinnuoro.it, www.makeinnuoro.it







comments powered by Disqus

Other articles in this category
#AutunnoinBarbagia #CortesApertasOrani 4.0: #Openitinerari, persuasioni, 3D, Realtrà Virtuale e Droni
Chiodi Blu alias Digital Disorder al Ian Curtis Tribute: a Cagliari il 19 maggio
#FreeGabriele: Cagliari si mobilita per la liberazione del giornalista Gabriele del Grande
Nasce a Cagliari hOMe: da un'ex fabbrica, un nuovo spazio per artisti e creativi
L'artista internazionale Franko B al Contemporary Festival di Donori
Cerdeña: una isla en movimiento en Barcelona
Open innovation al Festival Ecosistema Impresa: in-formazione, expo e networking per professionisti e imprese
Make in Nuoro: percorso formativo sulla fabbricazione digitale per le imprese del territorio
inue BOT: uno strumento gratuito per accedere ai toponimi Sardi da Telegram
La favolosa storia di Sardex: dal caminetto di nonna Elvira al round da 3 milioni in sei anni
Ex Manifattura Tabacchi: nel cuore di Cagliari un Polo dell'Innovazione
Il salto nell’iperspazio dell’economia: Nicola Pirina, nuovo direttore generale di Sardex
Il pane Carasau a lievito madre: sviluppo industriale e claim nutrizionale
Non solo coworking: nasce a Cagliari "Hub and Spoke", 600mq di idee, startup, creatività e arte
Gay Pride 2015: arricchire la biodiversità di noi, scherzi di natura
News
schermata 2016-09-22 alle 12.52.29.png

Una corazzata Potëmkin 3.0: la rete composta da Nordai, Sky Survey System, Sardinia Innovation con il supporto di Urban Center Cagliari, durante le giornate di settembre 2017, allestirà un osservatorio/medialab per osservare l'evento che rappresenta un grande percorso di valore e di sviluppo territoriale, in prossimità del Museo Nivola e animare attraverso il racconto la rete #CortesApertasOrani e #AutunnoinBarbagia.

ian curtis tribute_n.jpg

L’eco di Ian Curtis e la sua eredità artistica, a 37 anni dalla prematura morte, non smette di riverberare. Quella dei Joy Division è stata una parabola breve, un capitolo a parte nella storia del rock, uno dei gruppi più rappresentativi di quella che venne definita la “new wave”: il trapasso musicale/culturale/ideologico di fine anni ‘70. Cagliari gli renderà omaggio venerdì 19 maggio ore 20.00, alla Cueva Rock

freegabriele_n.jpg

Era il 2007 in un appartamento nel quartiere Monteverte di Roma, tre ragazzi nel pieno del loro entusiasmo vivevano assieme e sognavano di costruire un mondo migliore: Monica Mureddu, Gabriele del Grande e Rachele Masci. Quell'appartamento, trasformato in salotto letterario, colmo di librerie e testi di ogni genere, accoglieva immigrati appena sbarcati dall'Africa (Etiopia, Senegal, Niger, Iraq, Siria etc etc) che ci raccontavano, stremati, il loro lunghissimo viaggio durato anni. Ci si riuniva la domenica davanti ad una tavola imbandita e si commentava insieme lo scenario drammatico dei milioni di migranti che ogni giorno rischiano la vita attraversando i confini. 

 

di Monica Mureddu

15757_650_320_dy_a_cagliari_lex_fabbrica_diventa_una_nuova_casa_per_artisti.jpg

Con la sperimentazione partita nella seconda metà del mese di agosto, l’associazione Urban Center presenta “hOMe”, luogo di produzione della città di Cagliari in cui artisti, creativi, artigiani e designer collaborano in uno spazio di contaminazioni artistiche tese alla creazione di idee, oggetti, opere e alla nascita di nuove sinergie professionali.

franko b 004.jpg

Stasera venerdì 26 Agosto alle ore 18:30 parte il Contemporary – Festival Arte d’Avanguardia con in programma l’attesa Master Class dell’artista internazionale Franko B presso la sala conferenze dell’Ex Montegranatico, invia Vittorio Emanuele 80, Donori (Ca).

cerdena bcn.jpg
Cerdeña: una isla en movimiento en Barcelona
Published on 2016/7/19 (1460 readers)

Promesa cumplida: volvemos al papel. "Cerdeña. Una isla en movimiento" es la primera monografía en formato libro/revista que traslada al papel la filosofía editorial de los especiales 360º online de Altaïr Magazine

ecosistemaimpresa.jpg

Dopo diversi mesi di ideazione e programmazione, con il prezioso coordinamento scientifico ed organizzativo dell'associazione Urban Center, FinSardegna è lieta di annunciare che nelle date di venerdì 1 e sabato 2 luglio 2016, nei propri locali di viale Elmas 33 a Cagliari, si svolgerà la prima edizione del festival Ecosistema Impresa.