Sardinia Innovation

       Home  |  TAG  |  Events  |  Video  |  Partners
Sardinia Innovation Rss   Sardinia Innovation on Twitter   Sardinia Innovation on Facebook   Sardinia Innovation on Google Plus  
Articles > Updates > Airport Museum Box: per promuovere il Museo Nivola negli aeroporti sardi

  View this article in PDF format Print article Send article

Airport Museum Box: per promuovere il Museo Nivola negli aeroporti sardi

Created on 2017/6/6 | Update 2017/6/6 | 1107 reads
Airport Museum Box: per promuovere il Museo Nivola negli aeroporti sardi

"Airport Museum Box" promosso dal Comune di Orani e dal Museo Nivola, prevede l’installazione di box digitali nei principali scali aerei della Sardegna. La finalità è quella di promuovere l'offerta culturale del Museo Nivola di Orani, del Museo delle Maschere di Mamoiada e del Man di Nuoro.


 

Airport Museum Box è tra gli 8 progetti del Piano di rilancio del Nuorese finanziabili in tempi molto brevi. I progetti sono stati esaminati il 26 maggio scorso a Nuoro, nella sede della Provincia. Le idee progettuali, che hanno superato prima la fase di valutazione affidata al gruppo tecnico interassessoriale, e ora la verifica della Cabina di Regia, riguardano i settori manifatturiero, agroalimentare, ambiente, cultura ed istruzione.

 

I progetti

 - 'Visit Nuorese' per il marketing e la promozione del territorio, presentato dalla Confesercenti con la Provincia quale soggetto attuatore;

- il 'Progetto sulla nuova organizzazione scolastica' per gli istituti di secondo grado proposto dalla Provincia per ridurre la dispersione, incrementare le competenze, migliorare gli spazi e l'accoglienza dei pendolari nella città di Nuoro;

- 'Distretto del marmo' presentato dalla Confindustria della Sardegna Centrale con l’Unione dei comuni della Valle di Cedrino quale soggetto attuatore. Obiettivo è migliorare la competitività delle imprese, ridurre l'impatto ambientale dell'attività estrattiva e formare i lavoratori;

- 'Ecosistema ospitale' a cura dell’Unione dei comuni del Montalbo per far conoscere e promuovere il territorio del Nuorese-Baronie;

- 'Strade del vino Cannonau' con il museo Man soggetto attuatore e l’Associazione strade del vino quale proponente, il cui obiettivo è richiamare flussi turistici nelle aree interne in periodi in cui le presenze si riducono;

- 'Biquà',  progetto di formazione, a regia regionale, che riguarda l'ambito delle biblioteche;

- il 'Progetto per il rilancio del nuorese' prevede la formazione nel campo culturale;

- l''Airport museum box' promosso dal comune di Orani e dal museo museo Nivola prevede l’installazione di box digitali nei principali scali aerei della Sardegna. La finalità è quella di promuovere l'offerta culturale del museo delle Maschere di Mamoiada, del Man di Nuoro e del museo Nivola a Orani.

 

Nivola con il figlio Pietro a Manhattan (fonte www.museonivola.it)


Risorse disponibili

 Il finanziamento per i primi progetti supera i 15 milioni di euro. Per realizzare il Piano di Rilancio del Nuorese sono stati stanziati 55 milioni di euro.

 

I passaggi successivi

 Dalla Cabina di Regia i progetti  passano ora al tavolo della Programmazione unitaria per l’assegnazione delle risorse. A seguire, ma con tempi molto stretti, la delibera della Giunta e la sottoscrizione degli accordi di programma che precede la concreta realizzazione degli interventi previsti nell’ambito del Piano di Rilancio del Nuorese.

 

Area vasta di Nuoro

 Il sindaco Andrea Soddu ha presentato oggi alla Cabina di Regia il progetto per l'Area Vasta di Nuoro che sarà finanziato nell'ambito del Piano. Nei prossimi giorni il progetto sarà esaminato dal gruppo di valutazione.

 

Fonte: Regione Sardegna

 

 







comments powered by Disqus

Other articles in this category
Graziano Origa: la Punk Art da Milano a New York
Sardex.net: la moneta complementare locale del nuovo millennio
Mostra BAM - Ritratti Riletti: a Gavoi i padri della letteratura sarda in chiave pop art
Airport Museum Box: per promuovere il Museo Nivola negli aeroporti sardi
La Donna dell’anno: una sarda sul podio del premio internazionale
Innovare: il territorio azionista di se stesso. A Macomer la II edizione
Geografia, poesia e piccole realtà paesane: Franco Arminio in Sardegna
Franco Piersanti e Nicola Piovani a Cagliari: la parola a chi scrive Musica per il Cinema
A Cagliari nasce la MasterClass Sergio Miceli: Omaggio al grande studioso di Musica per Cinema
Pantheon Eventi lancia The X Actor: Concorso nazionale per attori
Festival Creuza de Mà: a Cagliari il primo corso di Musica per Cinema con Franco Piersanti
#CortesApertasOrani 3.0: #Openitinerari, videoinstallazioni, 3D, Droni e OpenData per un #AutunnoinBarbagia
Signal Festival: musica d’avanguardia e sperimentazione elettronica
Ritorna a Cagliari Smart Cityness: il festival dell'innovazione nei territori al Ghetto degli Ebrei
Al via il Festival Internazionale Isole che Parlano: gli Angeli festeggiano i venti anni
News
ian curtis tribute_n.jpg

L’eco di Ian Curtis e la sua eredità artistica, a 37 anni dalla prematura morte, non smette di riverberare. Quella dei Joy Division è stata una parabola breve, un capitolo a parte nella storia del rock, uno dei gruppi più rappresentativi di quella che venne definita la “new wave”: il trapasso musicale/culturale/ideologico di fine anni ‘70. Cagliari gli renderà omaggio venerdì 19 maggio ore 20.00, alla Cueva Rock

freegabriele_n.jpg

Era il 2007 in un appartamento nel quartiere Monteverte di Roma, tre ragazzi nel pieno del loro entusiasmo vivevano assieme e sognavano di costruire un mondo migliore: Monica Mureddu, Gabriele del Grande e Rachele Masci. Quell'appartamento, trasformato in salotto letterario, colmo di librerie e testi di ogni genere, accoglieva immigrati appena sbarcati dall'Africa (Etiopia, Senegal, Niger, Iraq, Siria etc etc) che ci raccontavano, stremati, il loro lunghissimo viaggio durato anni. Ci si riuniva la domenica davanti ad una tavola imbandita e si commentava insieme lo scenario drammatico dei milioni di migranti che ogni giorno rischiano la vita attraversando i confini. 

 

di Monica Mureddu

15757_650_320_dy_a_cagliari_lex_fabbrica_diventa_una_nuova_casa_per_artisti.jpg

Con la sperimentazione partita nella seconda metà del mese di agosto, l’associazione Urban Center presenta “hOMe”, luogo di produzione della città di Cagliari in cui artisti, creativi, artigiani e designer collaborano in uno spazio di contaminazioni artistiche tese alla creazione di idee, oggetti, opere e alla nascita di nuove sinergie professionali.

franko b 004.jpg

Stasera venerdì 26 Agosto alle ore 18:30 parte il Contemporary – Festival Arte d’Avanguardia con in programma l’attesa Master Class dell’artista internazionale Franko B presso la sala conferenze dell’Ex Montegranatico, invia Vittorio Emanuele 80, Donori (Ca).

cerdena bcn.jpg
Cerdeña: una isla en movimiento en Barcelona
Published on 2016/7/19 (1283 readers)

Promesa cumplida: volvemos al papel. "Cerdeña. Una isla en movimiento" es la primera monografía en formato libro/revista que traslada al papel la filosofía editorial de los especiales 360º online de Altaïr Magazine

ecosistemaimpresa.jpg

Dopo diversi mesi di ideazione e programmazione, con il prezioso coordinamento scientifico ed organizzativo dell'associazione Urban Center, FinSardegna è lieta di annunciare che nelle date di venerdì 1 e sabato 2 luglio 2016, nei propri locali di viale Elmas 33 a Cagliari, si svolgerà la prima edizione del festival Ecosistema Impresa.

logo-nuoro_definitivo_web.png

Al via il percorso formativo dedicato alla fabbricazione digitale per le imprese, nell’ambito del Progetto Make in Nuoro realizzato dalla Camera di Commercio di Nuoro in collaborazione con l’Ailun. 28, 29, 30 giugno, dalle ore 9.00 alle 18.00. Il 1 luglio h. 12.00 appuntamento per tutti gli interessati per il taglio del nastro del nuovo Fablab, cuore tecnologico della Sardegna.

nordai.png

Cagliari, 2 maggio 2016 - La Startup Nordai regala alla Sardegna inue BOT, un BOT Telegram che, grazie alla piattaforma GeoNue, consente di avere accesso agli open data geografici ufficiali della Regione Sardegna sulla toponomastica dell’isola, grazie a un semplice messaggio sullo smartphone.