Sardinia Innovation

       Home  |  TAG  |  Events  |  Video  |  Partners
Sardinia Innovation Rss   Sardinia Innovation on Twitter   Sardinia Innovation on Facebook   Sardinia Innovation on Google Plus  
Articles > Updates > Graziano Origa: la Punk Art da Milano a New York

  View this article in PDF format Print article Send article

Graziano Origa: la Punk Art da Milano a New York

Created on 2017/8/2 | Update 2017/8/2 | 1437 reads
Graziano Origa: la Punk Art da Milano a New York

Non capita tutti i giorni di incontrare persone come Graziano Origa, giornalista, artista, grafico, saggista e storico del fumetto popolare. Per 40 anni membro delle avanguardie artistiche, ha esplorato diversi scenari creativi dall'Italia a New York.

Buona lettura.

 

Monica Mureddu


Monica: Mi piacerebbe incontrarla per un conversazione da pubblicare su Sardinia Innovation. Io mi muovo tra Barcellona, Roma, New York e Orani...la potrei raggiungere da qualche parte...

 

Origa: Ciao Monica, potresti fare il tuo pezzo prendendo e cucendo dal web. C'è tutto, ci vado perfino io, quando voglio sapere qualcosa su di me. Io non so raccontarmi. Costruisci tu, con la tua sensibilità femminile.

 

Monica: Le voglio dire subito che quello che più mi affascina è che la vostra generazione riesce a conservare, tuttavia, quell'essenza creativa e giovanile che ha caratterizzato un'epoca di grande immaginario.

 

Ritratti by Origa: Antonio Gramsci, William Burroughs, Maria Callas, Jimmi Hendrix, Frida Kahlo

 

 

Origa: Uh, allora va già meglio. Ma sì, poco-poco piano-piano, inizia con un po' di righe, lì per lì, poi me lo invii e io rimando, poi aggiungi e ti raggiungo. Verrebbe meglio con dei pezzi di conversazione che ho avuto con i tanti artisti che ho conosciuto - da Warhol a Keith Haring. Da dire, che sono destinato ad essere uno che ascolta, più che un narratore. Contemplo le persone in silenzio. Per esempio in questo momento per me la star sei tu, mentre ti guardo.

 

Monica: Ok, proverò a ricamare - convinta e intensa - un primo testo hypermediapunk. Quando le ho scritto immaginavo semplicemente di incontrarla, ascoltarla e iniziare a viaggiare nel passato recente. Ho una passione inspiegabilmente innata per tutto quello che successe tra gli anni Settanta e Ottanta. Sono nata nel 1976, quindi, ero troppo giovane per immergermi nell’elemento meraviglioso e nella magia di quegli anni.

 

Origa: Uh interessante, 1976, una nasce e uno ha già 24 anni.

 

Monica: Ecco, già.

 

 -9 

Graziano Origa con Alberto Moravia. Graziano Origa con Paolo Poli (photo by Joe Zattere)

 

 

Origa: Sette anni fa sono tornato in Sardegna, dopo venti anni a Milano e sette a New York. E anche qui continuo (dall’alba al tramonto) a tratteggiare con pennino e china fisionomie di volti sconosciuti e visionari. Non mi diverte, ma sai una cosa, lo trovo ancora divertente.

 

Monica: Me ne rendo conto. Anche io sono sempre nel bisogno di essere mangiata dalla luce di una bella visione espressiva, forte, tenace, infilata dietro una parete di abituale normalità.

 

Origa: Certo, tutto è normale. Ciao Monica. Mi congedo felice di averti incontrata e di sentirti già piena di fervente ardore, come questa poesia di Ciampi.

 

Graziano Origa con Andy Warhol a New York (Photo by Tony Parrilla). Graziano Origa con Klaus Kinski a Milano (photo by Joe Zattere)

 

-----

 

Graziano Origa Bio

Nasce a Dolianova (Cagliari, Italia) il 22 novembre 1952. Giornalista, artista, fumettista, grafico, saggista e storico del fumetto popolare. Esordisce nel 1971 a Cagliari collaborando con il quotidiano L'Unione Sarda, poi si trasferisce a Milano dove entra nel mondo dell'editoria fumettistica collaborando nel 1972-1973 con il mensile Scarpantibus, con la pubblicazione underground Puzz di Max Capa, con la fanzine Ploff di Camillo Moscati, con Horror e Super Vip dell'editore Gino Sansoni. Nel 1973 crea la prozine Contro e fonda lo StudiOriga, fucina di giovanissimi disegnatori esordienti: Corrado RoiFabio CivitelliEnea Riboldi e tanti altri. Produce tascabili per la Ediperiodici di Giorgio Cavedon e la Edifumetto di Renzo Barbieri. Compila una delle prime enciclopedie italiane sui comics, progettata per temi, e ne escono due volumi per le edizioni Ottaviano di Milano ("Enciclopedia del Fumetto", 1977, vol. 1 e vol. 2). Sempre negli anni Settanta disegna alcune biografie a fumetti, fra cui quella di Pier Paolo Pasolini e Andy Warhol, apparse su If ed Eureka. Crea il movimento estetico punk-art scrivendo l'autobiografia "Diary of a Punk Artist" ed esponendo quadri di ritagli all'Art Mondial Gallery di Milano e alla Fiera EUR di Roma (1978-1980). A metà degli anni Settanta dirige le Edizioni Euro Americane (TigrottoBingoPinocchio Story) e realizza le riviste di musica Gong(1978), di arte Punk Artist (1979) e di satira Sale & Pepe (1983). Nel 1981-1982 è redattore del settimanale a fumetti Adamo e nel 1983 è grafico del periodico Babilonia. Nei primi anni Ottanta vive a Manhattan (New York, Stati Uniti) e a Key West (Florida, Stati Uniti) dove disegna ritratti per il quotidiano Progresso Italoamericano e per Executive oltre a illustrazioni per i mensili patinati Torso, Blueboy, Advocate, Screw e Gay Italy, raccolti poi nel volume "Origa Dessins" (Editions de la Mouette, Francia, 1991). Tornato in Italia, nel 1985 crea il mensile di fotografia Focus e nel 1990 è art director di Be Bop Alula, testata di musica, cultura giovane e fumetto diretta da Red Ronnie; contribuisce anche al look grafico del gruppo Krisma. Collabora alla "Guida del fumetto italiano" delle edizioni If. Per una decade, dal 1992 al 2001, realizza - con servizi fotografici di Joe Zattere - il periodico specializzato Fumetti d'Italia (che gli vale nel 1992 un premio ANAFI, Associazione nazionale amici del fumetto e dell'illustrazione, e nel 1999 un premio Lucca Comics). Nel 1995 viene nuovamente premiato dall'ANAFI com miglior saggista. Dal 2002 è redattore delle Edizioni If, per le quali cura i mensili Grande Blek e Capitan Miki. Dal 2006 il sito internet "Graziano Origa Foundation", raccoglie le immagini del suo lavoro artistico e professionale.

 

 

Link Box

origafoundation.blogspot.com

http://grazianooriga.nova100.ilsole24ore.com  

http://origa-punkartist.mayancaper.net

Origa Facebook

Origa Twitter

 

 








comments powered by Disqus

Other articles in this category
Graziano Origa: la Punk Art da Milano a New York
Sardex.net: la moneta complementare locale del nuovo millennio
Mostra BAM - Ritratti Riletti: a Gavoi i padri della letteratura sarda in chiave pop art
Airport Museum Box: per promuovere il Museo Nivola negli aeroporti sardi
La Donna dell’anno: una sarda sul podio del premio internazionale
Innovare: il territorio azionista di se stesso. A Macomer la II edizione
Geografia, poesia e piccole realtà paesane: Franco Arminio in Sardegna
Franco Piersanti e Nicola Piovani a Cagliari: la parola a chi scrive Musica per il Cinema
A Cagliari nasce la MasterClass Sergio Miceli: Omaggio al grande studioso di Musica per Cinema
Pantheon Eventi lancia The X Actor: Concorso nazionale per attori
Festival Creuza de Mà: a Cagliari il primo corso di Musica per Cinema con Franco Piersanti
Signal Festival: musica d’avanguardia e sperimentazione elettronica
Ritorna a Cagliari Smart Cityness: il festival dell'innovazione nei territori al Ghetto degli Ebrei
Al via il Festival Internazionale Isole che Parlano: gli Angeli festeggiano i venti anni
Contemporary: a Donori il festival di musica e arte d’avanguardia
News
schermata 2016-09-22 alle 12.52.29.png

Una corazzata Potëmkin 3.0: la rete composta da Nordai, Sky Survey System, Sardinia Innovation con il supporto di Urban Center Cagliari, durante le giornate di settembre 2017, allestirà un osservatorio/medialab per osservare l'evento che rappresenta un grande percorso di valore e di sviluppo territoriale, in prossimità del Museo Nivola e animare attraverso il racconto la rete #CortesApertasOrani e #AutunnoinBarbagia.

ian curtis tribute_n.jpg

L’eco di Ian Curtis e la sua eredità artistica, a 37 anni dalla prematura morte, non smette di riverberare. Quella dei Joy Division è stata una parabola breve, un capitolo a parte nella storia del rock, uno dei gruppi più rappresentativi di quella che venne definita la “new wave”: il trapasso musicale/culturale/ideologico di fine anni ‘70. Cagliari gli renderà omaggio venerdì 19 maggio ore 20.00, alla Cueva Rock

freegabriele_n.jpg

Era il 2007 in un appartamento nel quartiere Monteverte di Roma, tre ragazzi nel pieno del loro entusiasmo vivevano assieme e sognavano di costruire un mondo migliore: Monica Mureddu, Gabriele del Grande e Rachele Masci. Quell'appartamento, trasformato in salotto letterario, colmo di librerie e testi di ogni genere, accoglieva immigrati appena sbarcati dall'Africa (Etiopia, Senegal, Niger, Iraq, Siria etc etc) che ci raccontavano, stremati, il loro lunghissimo viaggio durato anni. Ci si riuniva la domenica davanti ad una tavola imbandita e si commentava insieme lo scenario drammatico dei milioni di migranti che ogni giorno rischiano la vita attraversando i confini. 

 

di Monica Mureddu

15757_650_320_dy_a_cagliari_lex_fabbrica_diventa_una_nuova_casa_per_artisti.jpg

Con la sperimentazione partita nella seconda metà del mese di agosto, l’associazione Urban Center presenta “hOMe”, luogo di produzione della città di Cagliari in cui artisti, creativi, artigiani e designer collaborano in uno spazio di contaminazioni artistiche tese alla creazione di idee, oggetti, opere e alla nascita di nuove sinergie professionali.

franko b 004.jpg

Stasera venerdì 26 Agosto alle ore 18:30 parte il Contemporary – Festival Arte d’Avanguardia con in programma l’attesa Master Class dell’artista internazionale Franko B presso la sala conferenze dell’Ex Montegranatico, invia Vittorio Emanuele 80, Donori (Ca).

cerdena bcn.jpg
Cerdeña: una isla en movimiento en Barcelona
Published on 2016/7/19 (1460 readers)

Promesa cumplida: volvemos al papel. "Cerdeña. Una isla en movimiento" es la primera monografía en formato libro/revista que traslada al papel la filosofía editorial de los especiales 360º online de Altaïr Magazine

ecosistemaimpresa.jpg

Dopo diversi mesi di ideazione e programmazione, con il prezioso coordinamento scientifico ed organizzativo dell'associazione Urban Center, FinSardegna è lieta di annunciare che nelle date di venerdì 1 e sabato 2 luglio 2016, nei propri locali di viale Elmas 33 a Cagliari, si svolgerà la prima edizione del festival Ecosistema Impresa.

logo-nuoro_definitivo_web.png

Al via il percorso formativo dedicato alla fabbricazione digitale per le imprese, nell’ambito del Progetto Make in Nuoro realizzato dalla Camera di Commercio di Nuoro in collaborazione con l’Ailun. 28, 29, 30 giugno, dalle ore 9.00 alle 18.00. Il 1 luglio h. 12.00 appuntamento per tutti gli interessati per il taglio del nastro del nuovo Fablab, cuore tecnologico della Sardegna.